“posso aggiungere solo che mi spaventa considerare “normale” l’amarezza; perchè se l’amarezza diventasse normalità, da cosa verrebbe sostituita? afflizione? poi disprezzo? disperazione? odio? gradualmente considereremo normali anche queste?”