Da un po’ uno dei miei router/access point wifi (un D-Link DI-624+) ha cominciato a fare le bizze nell’assegnazione degli IP tramite DHCP. Non usando quasi mai questa funzione ho tralasciato il problema fino a questa mattina, quando spulciando i log mi sono reso conto che le voci erano datate 2008 (quindi probabilmente un problema di lease).  Il router è dotato di aggiornamento automatico data e ora tramite server NTP e dato che il protocollo non permette l’aggiornamento al client se l’ora fornita è maggiore o inferiore a 15 ore ho tentato di impostare manualmente l’ora corrente per poi riattivare l’aggiornamento tramite NTP.

dlink1

 

Come si nota dall’immagine, i simpaticoni della D-Link hanno previsto una data non superiore al 31/12/2012.

Dubito che fossero rassegnati alla preannunciata “apocalisse maya”, molto più probabile invece che volessero programmare una data di “morte” del loro prodotto.

dlink2

Chiaramente non sono più disponibili aggiornamenti del firmware per questo dispositivo, è stato mandato in pensione nel 2007 (dopo 4 anni di servizio) ed il supporto è stato interrotto nel 2010.

Per aggirare il problema è bastato modificare l’html del form tramite “ispeziona elemento” di Google Chrome modificando 2012 con 2013 (indispensabile solo nel campo value), impostare correttamente tutti gli altri parametri con ora e data esatti e salvare le modifiche. Al riavvio del router ho riattivato la funzione di aggiornamento tramite NTP e tutto è tornato alla normalità, anche il controllo sul lease time del server DHCP.

Brutta bestia l’obsolescenza programmata.